0785/387704 - 339/3600206 info@visurnet.com

Categoria: Mutuo e banca – Cose, da non fare mai con le banche

Cose da non fare mai con le banche

No al riconoscimento del debito verso le banche

In caso di revoca di un fido, normalmente il correntista chiede una rateizzazione del debito. La banca, per poter prendere in considerazione l’ipotesi di dilazionamento, fa sottoscrivere una richiesta in tal senso che prevede un previo riconoscimento del debito.

Questo significa porre nelle mani della banca un’arma micidiale: il codice civile, infatti, pone a carico del creditore l’onere di provare che il proprio credito sia certo, liquido ed esigibile.

Sottoscrivendo il riconoscimento del debito, il correntista si fa carico di dover provare che il suo debito non esiste o, quantomeno, non esiste nella misura richiesta dalle banche.

Non intraprendere personalmente trattative con le banche

Una trattativa è un rapporto di forze: se non si è completamente padroni della materia e non si è in grado di dimostrare alla banca di aver utilizzato tutta una serie di artifici contabili e di strumenti “contra legem” per la formazione del suo preteso credito, si può solo “CHIEDERE PIETÀ”

Non accordare garanzie reali per ripianare i debiti

In moltissimi casi i correntisti a cui è stato revocato un fido importante e chiedono un piano di rientro, si sentono proporre di trasformare il debito in un mutuo, assistito da garanzia ipotecaria.

È un errore gravissimo, nel quale molti incorrono perché allettati dalla durata e dalla relativa esiguità della rata. Alla prima difficoltà la banca azionerebbe immediatamente l’ipoteca, mettendo all’ asta i beni del debitore.

È, oltretutto uno strumento in contrasto con il codice civile, che impone parità di trattamento nei confronti di tutti i creditori e nessuno di questi può rendere surrettiziamente privilegiato un proprio credito che non lo era in base al contratto originario.

Non rilasciare cambiali

Vale, seppure in maniera più lieve, il discorso fatto per le ipoteche. La banca ha in mano solo un estratto conto di cui deve dimostrare la liceità di ogni singolo rigo.

Darle delle cambiali significa che, in caso di mancato pagamento, oltre al protesto, ci troveremmo a dover fronteggiare una richiesta di pagamento fondata su titoli esecutivi.

Vuoi comunicarmi Qualcosa? Lasciami un tuo commento!

Se hai un dubbio, o hai comunque, qualcosa da chiedere, in merito a questo articolo, puoi postare un tuo commento. Sarà mia premura risponderti, entro il più breve tempo possibile! Grazie!