0785/387704 - 339/3600206 info@visurnet.com

Diario di bordo

Le cazzate che scrivevo parecchi anni fa

“Aggiornamento giugno 2023 – Diario di bordo era una minisezione del vecchio sito visurnet.com, dove pubblicavo alcune mie riflessioni. Scrivevo parecchio al periodo (tra il 2011 e il 2012), forse anche troppo e ora che sto aggiornando il sito mi rendo conto che la scrittura non era delle migliori, ma volendo e dovendo recuperare abbastanza celermente le pagine sto facendo un copia/incolla e quindi riporto esattamente come erano le pagine…scusate :-)”

 

RIFLESSIONE DEL GIORNO (01/02/2012)

Ma che l’ è sto pil?

Chi sa cosa è il pil?

tradotto prodotto interno lordo? Qualcuno di voi sa dirmelo? Se qualcuno lo sa le chiedo la cortesia di inviarmi una mail a info@visurnet.com con la sua spiegazione.
Io non lo so sinceramente e quindi mi stavo un pò documentando su internet per capirci qualcosa.

Ho visto diverse definizioni tutte più o meno simili e tutte più o meno incomprensibili. Formule e formulette strane che non riesco proprio a capire. Non essendo un aureato in economia ma un semplice geometra trovo parecchie difficoltà.

Ho visto su un sito che ci sono tre possibilità di calcolare il pil: metodo della spesa, metodo del valore aggiunto e metodo dei redditi. I tre metodi dovrebbero portare allo stesso risultato.
Analizziamo tutti e tre i metodi di calcolo

metodo della spesa

permette di ottenere il PIL attraverso la somma dei Consumi (spesa delle famiglie in beni durevoli, beni di consumo e servizi), degli Investimenti (spesa delle imprese e delle famiglie in immobili) della Spesa Pubblica e delle Esportazioni nette (differenza fra esportazioni ed importazioni).

metodo dei valori aggiunti

Il PIL in questo caso viene quantificato sommando i valori dei Beni e dei Servizi prodotti dalle imprese. Per eliminare tutte le duplicazioni che intervengono nella catena del valore di un bene, ad ogni stadio della produzione viene contabilizzato, come parte del PIL, solo il valore aggiunto al bene in questione in quello specifico stato della produzione.

Il Valore Aggiunto può essere quindi definito come la differenza tra il ricavo ottenuto dalla vendita e la somma pagata per l’acquisto delle materie prime e dei semilavorati utilizzati nel processo produttivo.

metodo dei redditi

Il Prodotto Interno Lordo può essere, infatti, ottenuto come somma delle Retribuzioni e dei Redditi da Capitale. Quello che però è altrettanto importante sottolineare è che questi tre metodi conducono tutti al medesimo risultato.

Detto in poche parole il PIL dovrebbe corrispondere alla ricchezza di uno Stato o dei suoi cittadini. Il PIL italiano sembra che in questo periodo stia iniziando a scendere. Dopo una decina d’ anni di crescita molto bassa ora siamo arrivati allo zero e si prevede per il 2012 un Pil in negativo. C’ era da aspettarsi qualcosa di diverso dopo tutti i tagli che ci sono stati?