0785/387704 - 339/3600206 info@visurnet.com

Diario di bordo

Le cazzate che scrivevo parecchi anni fa

“Aggiornamento giugno 2023 – Diario di bordo era una minisezione del vecchio sito visurnet.com, dove pubblicavo alcune mie riflessioni. Scrivevo parecchio al periodo (tra il 2011 e il 2012), forse anche troppo e ora che sto aggiornando il sito mi rendo conto che la scrittura non era delle migliori, ma volendo e dovendo recuperare abbastanza celermente le pagine sto facendo un copia/incolla e quindi riporto esattamente come erano le pagine…scusate :-)”

 

RIFLESSIONE DEL GIORNO (07/12/2011)

La manovra del governo Monti!

oggi vorrei fare alcune considerazioni sulla manovra del governo tecnico Monti.

Vediamo un pò cosa vogliono combinare questi bravi ragazzi un pò attempati che siedono al parlamento. Come al solito a pagare saranno i più poveri.

La manovra infatti prevede il ritorno dell’ ici anche sulla prima casa, in contemporanea dovrebbero aumentare anche gli estimi catastali e quindi tutti i valori catastali con conseguente esborso in surplus di denaro da parte di quei cittadini che tanto hanno sacrificato per tirar su due muri.

Tracciamento in maniera indiscriminata di tutti i conti correnti in modo che possano sapere con precisione tutto ciò che possediamo fino all’ ultimo centesimo.

Dopo di che potranno mungerci ancora meglio. Sia chiaro che io sono contrario all’ evasione fiscale però gradirei ricevere anche dei servizi se pago mentre invece sembra che sia obbligatorio pagare ma non ricevere. (bella mossa caro governo). Poi un altro balzello ossia quello dell’ iva che dovrebbe passare dall’ attuale 21% al 23% a scapito del consumatore finale.

Aumenti anche per quanto riguarda il bollo delle auto e delle imbarcazioni più grandi. Inoltre sembra che ci saranno nuovi aumenti anche per i carburanti. Inoltre la manovra monti prevede anche la nuova ici sperimentale sui fabbricati agricoli rurali compresi anche quelli complementari all’ attività agricola e di allevamento. In poche parole anche gli imprenditori agricoli dovranno pagare l’ ici o imu non so di preciso come si chiamerà.

Allora diciamocelo chiaramente cosa ha fatto il governo Monti: in pratica serviva moneta liquida e come al solito è stata prelevata di fretta e furia dalle tasche degli italiani. Vogliamo stare in europa? dobbiamo soffrire!!! Dunque a pagare saranno ancora una volta i super-poveri mentre i super-ricchi al massimo sborseranno qualche euro in più! Non si era parlato di una patrimonale corposa che avrebbe dovuto colpire le grosse ricchezze? non si era parlato di taglio alle spese della politica? Appunto se n’ era solamente parlato ma con i fatti vediamo che le cose non sono andate così. C’ è chi fa la fame e chi se a ride alla grande!.
Il debito pubblico

Ormai sono decenni che sento queste due parole: debito pubblico…Non essendo un’ economista mi sono sempre chiesto cosa cavolo fosse questo debito pubblico e come diavolo si forma. Al tempo delle lire si trattava di due milioni di miliardi, ora si tratta di due miliardi di milioni o due milioni di miiardi o giù di lì insomma…con tutti questi miliardi ci perdiamo un pò tutti.

E’ da decenni che sentiamo questo spauracchio….attenti al debito pubblicooooo..ohhhh….arriva il debito pubblicooooo che ti mangiaaaaa. Questo debito pubblico mi ricorda il cosiddetto uomo nero o il bobbotttiiii (esiste solo in Sardegna :-) di cui tanto avevamo paura da piccoli. Crescendo ci siamo poi resi conto che sia l’ uomo nero chee il cosiddetto bobbotti in realtà non esistono….purtroppo però il debito pubblico sembra esistere per davvero. Ma io sinceramente non sono ancora riuscito a comprenderlo fino in fondo questo benedetto debito. Da quel che ne capisco io un debito si forma quando uno spende più del necessario fino a terminare il suo patrimonio dopo di che chiede un prestito giusto? Quindi io mi immaggino che più o meno anche il nostro stato abbia fatto più o meno questo percorso. Dunque si spende troppo in rapporto a ciò che si incassa.

Dunque per rientrare se non in attivo almeno in pareggio di bilancio bisogna spendere conformemente a quanto si ha in cassa cercando di non sprecare invano ciò che si possiede. Il governo Monti invece decide di continuare gli sprechi e sopperire tassando i cittadini…grazieee!!!
Gli sprechi dello stato italiano

Cosa sono gli sprechi? C’ è un termine tecnico per definire lo spreco? Io direi in parole povere da ignorante che lo spreco si individua nello disperdere delle risorse che non portano ad avere una vera utilità e quindi lo dispendio di energie per niente. Lo spreco per me è questo! Lo spreco è anche scialaquare risorse per ottenere un qualcosa che magari si sarebbe potuto ottenere con una spesa minore. Lo spreco in linea generle è buttar via risorse per niente o poco o addirittura per ricavarne un danno (in questo caso quindi ancora peggio).

In Italia ci sono spechi? Io penso di si e anche tanti! Basta guardarsi intorno per vedere piccole e grandi opere incompiute…questi non sono sprechi? Non lontano dal posto in cui vivo sono stati costruiti tanti fabbricati da destinarsi a piccole fabbriche che avrebbero dovuto dare lavoro a centinaia di persone mentre invece sono chiusi perchè si sono presi i soldi e sono scappati. Ovviamente queste strutture sono state finanziate con risorse pubbliche. Non credo di dire niente di nuovo, ormai sappiamo un pò tutti come vanno a finire queste cose. Questi sprechi li ritroviamo un pò dappertutto e ormai non ci facciamo nemeno più caso. Si potrebbe parlare di strade realizzate e mai aperte o di strade iniziate e mai finite, strutture sanitarie in genere (ospedali, ambulatori ecc). Ci sono centinaia e centinaia di questi casi su tutto il nostro territorio a volte per colpa di enti statali, regionali, provinciali o comunali.

L’ Italia e L’ Europa

Per forza di cose l’ Italia sembra debba dover entrare in Europa (be in effetti ormai ci siamo dentro). Ma se noi non fossimo entrati in Europa cosa sarebbe successo? saremmo falliti? saremmo andati tutti sul lastrico, saremmo sprofondati in un buco nero? Tutti ci dicono che se l’ Italia non fosse entrata in Europa a quest’ ora non saremmo esistiti! Ma è proprio così? Ne siamo sicuri? Tutti ci hanno detto che grazie al nostro beneamato euro si sarebbe stati tutti meglio? E’ successo forse questo? Voglio dire: secondo voi stiamo meglio adesso o prima? Io (sempre ragionando ignorantemente) vedo che le cose vanno sempre peggio.

I prezzi sono raddoppiati per cui abbiamo perso molto del nostro potere d’ acquisto in quanto invece gli stipendi bene o male sono rimasti sempre gli stessi. Sinceramente vantaggi fin’ ora non ne ho visto. Ho potuto vedere la mia zona perdere tanti posti di lavoro, ho potuto vedere nascere una grossa crisi economica che sta portando alla disperazione una popolazione intera. Sono questi i vantaggi per noi cittadini? Un grazie da parte mia a tutti i politici che si sono impegnati per questo!