0785/387704 - 339/3600206 info@visurnet.com

IL CERTIFICATO DI SUCCESSIONE EUROPEO

Il certificato di successione europeo viene individuato, all’ interno del regolamento europeo n° 650/2012, del 04 luglio 2012.

Si prevede la sua piena attuazione in tutta l’ Europa nel giro di qualche anno. In teoria dovrebbe servire per snellire le procedure legate alla successione di un individuo, nonchè per dare maggiori certezze e garanzie agli stessi eredi. Sarà così? Lo scopriremo vivendo!

Il regolamento su citato regolerà le successioni per causa di morte all’ interno della zona europea.

Ogni stato membro dunque si dovrà adeguare su questa particolare disciplina che vede ogni anno coinvolte tantissime persone. Tale regolamento come dicevo sopra individua un documento (certificato successorio europeo) che dovrebbe appunto servire per regolare in maniera rapida, agevole ed efficace la successione ereditaria.

La prima cosa che mi viene in mente è chi dovrà redigere questo certificato successorio europeo. Quale figure saranno autorizzate a rilasciare il certificato in questione? Si potrà fare l’ autocertificazione come è attualmente possibile per gli altri certificati? Questo certificato europeo comporterà l’ aggravio di spese da parte dei cittadini? Si vedrà col passare del tempo.

Il capo VI del regolamento n° 650/2012 è dedicato completamente al certificato si successione europeo.

L’ articolo che cita il certificato successorio europeo è il 62 del capo VI. Il comma n° 1 dell’ art. 62 appunto parla di tale certificato. Il certificato viene rilasciato per essere utilizzato all’ interno di un stato membro della comunità europea. Sempre all’ articolo 62 il secondo comma ci dice che il documento in questione non è comunque obbligatorio.

Perchè nasce il certificato di successione europeo

Il certificato serve per essere utilizzato dagli eredi, legatari, esecutori testamentari, amministratori di eredità in un altro stato membro della comunità europea. Con tale certificato si dovrebbe dimostrare chi siano le persone che possono vantare dei diritti reali su una massa ereditaria.

In sostanza il certificato successorio europeo servirebbe per dimostrare con chiarezza la qualità e i diritti di ciascun erede/legatario e le relative quote ereditarie.

Chi può rilasciare il certificato di successione europeo

Il certificato deve essere rilasciato dallo stato membro europeo, attraverso i suoi organi giurisdizionali competenti.

Come viene richiesto il certificato successorio europeo

Il certificato può essere richiesto dai diretti interessati all’ eredità, o comunque da persone che rappresentano gli eredi.

Si dovrà compilare apposito modulo. Le informazioni necessarie saranno più o meno le solite che utilizziamo attuamente per compilare la dichiarazione di successione. I dati dunque saranno: dati anagrafici eredi, data di morte de cuius ecc.

Aggiornamento del 27/10/2014

In data del 27/10/2014 la camera dei deputati ha approvato in via definitiva il disegno di legge europea 2013/bis. Viene cosi istituito il certificato di successione europeo anche in Italia. Tale documento può essere rilasciato da un notaio su richiesta dei soggetti individuati dal regolamento quali eredi, legatari, esecutori testamentari o amministratori dell’ eredità.

Per saperne di più sul certificato di successione europeo