0785/387704 - 339/3600206 info@visurnet.com

Categoria: Mutuo e banca – Ammortamento alla francese

LA GUIDA AL MUTUO (IL PIANO DI AMMORTAMENTO ALLA FRANCESE)

Nella pagina precedente abbiamo parlato del piano di ammortamento all’ italiana e abbiamo visto che sostanzialmente è molto semplice nel calcolo.

Il piano di ammortamento alla francese usa per così dire una formula più complicata. Il piano di ammortamento all’ italiana prevede rate decrescenti nel tempo, mentre il piano di ammortamento prevede rate costanti.

Quindi abbiamo anche visto che l’ ammortamento all’ italiana ha di per se lo svantaggio di rate molto alte all’ inizio che poi vanno via via diminuendo.

L’ ammortamento alla francese invece come su detto prevede sempre rate costanti dalla prima all’ ultima. L’ ammortamento alla francese ha lo svantaggio che a fine mutuo il mutuatario avrà sborsato una cifra maggiore di interessi rispetto al piano di ammortamento all’ italiana.

Nella prossima pagina faremo un raffronto fra le due tipologie di ammortamento.

Il piano di ammortamento alla francese

Nel nostro esempio vedremo un piano di ammortamento per un mutuo richiesto di 40.000 euro un tasso annuo nominale del 6%, da restituire in 10 anni a rate semestrali.

In sostanza nell’ esempio si farà riferimento sempre ad un mutuo di 40.000 euro, ad un tasso del 6% da restituire in 10 anni a rate semestrali.

Quindi tutti i dati sono uguali ad eccezione del piano di ammortamento, che invece di essere all’ italiana sarà alla francese.Si dimostrerà come l’ ammortamento alla francese nel tempo è più svantaggioso rispetto all’ ammortamento all’ italiana.

Nel piano di ammortamento alla francese la rata è sempre costante per tutta la durata del mutuo e sarà sempre composta da una quota capitale e da una quota interessi.

Le due quote sono inversamente proporzionali ossia all’ aumentare di una diminuirà l’ altra. Nella prima rata la quota capitale sarà minima (andrà aumentando nel tempo), mentre la quota interessi sarà massima (andrà diminuendo nel tempo).

Il ragionamento che fanno i nostri amici francesi è il seguente: Ti consentiamo di pagare rate costanti per tutto il periodo di contratto di mutuo, quindi pagherai una minore quota capitale all’ inizio dell’ ammortamento però sulla differenza ci pagherai gli interessi.

Vedremo meglio la differenza tra ammortamento all’ italiana e ammortamento alla francese, nella pagina di confronto tra i due piani di ammortamento.

la quota capitale (aumenterà nel tempo)

La quota capitale nel piano di ammortamento alla francese a differenza di quello all’ italiana (dove rimane costante) tende ad aumentare. La quota capitale per ogni rata si ottiene sempre dettraendo dal capitale residuo la quota interessi.

La parte più complicata da capire nel piano di ammortamento alla francese è il calcolo della rata che viene calcolata con una formula di matematica finanziaria.

Una volta che viene calcolata la rata diventa comunque semplice calcolare per ogni rata sia la quota capitale che la quota interessi. In questa parte non faremmo il ragionamento per capire bene il modo di pensare del piano di ammortamento alla francese. Lo vedremmo meglio nella pagina dedicata.

In questa pagina dunque non esamineremo La formula del piano di ammortamento alla francese, ma vedremo semplicemente a quanto ammonterà la rata per la stessa cifra di mutuo richiesta.

Abbiamo visto che nel piano di ammortamento all’ italiana abbiamo una rata alta all’ inizio che va abbassandosi man mano che passa il tempo. Nel piano di ammortamento alla francese invece la rata è costante per tutto il periodo del mutuo.

Facendo sempre riferimento al nostro mutuo da 40.000 euro da restituire in rate semestrali per 10 anni con un interesse del 6% otterremmo una rata costante di euro 2.688,63.

Questa rata sarà formata anch’ essa da una quota capitale e una quota interessi. La quota capitale relativamente alla prima rata sarà di 1.488,63 euro. La quota capitale della seconda rata sarà invece di 1.533,29 e così via ad aumentare sino ad una quota capitale di 2.610,32 per l’ ultima rata.

la quota interessi (andamento decrescente)

La quota interessi sarà massima per la prima rata e andrà pian piano diminuendo. Nel nostro esempio la quota interessi sarà di euro 1.200 per la prima rata. Andrà piano piano diminuendo, ma più lentamente rispetto all’ ammortamento all’ italiana. Nella pagina di confronto tra i due piani di ammortamento vedremo il perché.

calcolo della rata

Il calcolo della rata nel piano di ammortamento all’ italiana come abbiamo visto era molto più semplici, in quanto non utilizza complesse formule.

Il piano di ammortamento alla francese invece utilizza una formula più complessa. A noi non interessa capire la formula, ma capire il concetto stesso che la formula esprime, ossia come ragionano i banchieri.

Come detto sopra per capire le differenze di concetto tra i due piani di ammortamento vi invito a leggere la pagina dedicata.

La rata costante nel nostro esempio ammonterà a euro. 2.688,63.

Possiamo comunque notare la differenza a fine periodo per capire la differenza di esborso tra un piano e l’ altro.

Nel piano di ammortamento all’ italiana abbiamo visto che a fine periodo abbiamo versato una cifra di euro 52.600. Quindi abbiamo pagato di interessi in 10 anni un cifra di 12.600 euro ok?

Ci siamo fin qui giusto. Nel piano di ammortamento alla francese invece vediamo che pagheremo una cifra di 53.772,57 (2.688,63×20). Allora cosa vediamo se facciamo una semplice sottrazione?

53.772,57 – 52.600 = euro 1.172,57

Quindi il piano di ammortamento alla francese ci costa 1.172,57 euro in più in 10 anni ok? Occhio e croce corrisponde ad un punto percentuale in più rispetto al piano di ammortamento all’ italiana.

Più sotto potrete vedere uno schemino che riassume il piano di ammortamento alla francese. Vi ricordo che la cifra prestata è la stessa (40.000 euro), il tasso idem (6%), periodo di ammortamento idem con patate (10 anni a rate semestrali)

Esempio di piano ammortamento alla francese

ammortamento alla francese

Se volete vedere come funziona il piano di ammortamento, ho preparato un semplice file in formato excel che potete scaricare ed utilizzare. I dati da inserire saranno l’ importo del prestito richiesto, n° di anni in cui si vuole rimborsare il prestito, il tasso d’ interesse e il numero delle rate all’ interno di un anno.

piano_ammortamento_francese

Fin qui abbiamo visto le differenze tra i due piani di ammortamento, però io vorrei cercare di farvi capire il concetto che ogni piano di ammortamento esprime.

Cioè dobbiamo capire perché richiedendo lo stesso prestito, avendo lo stesso tasso del 6%, pagando con lo stesso numero di rate, alla fine le cifre sborsate sono diverse. Nella prossima pagina cercheremo di farvi capire il concetto e le differenze tra i due piani di ammortamento.

Vuoi comunicarmi Qualcosa? Lasciami un tuo commento!

Se hai un dubbio, o hai comunque, qualcosa da chiedere, in merito a questo articolo, puoi postare un tuo commento. Sarà mia premura risponderti, entro il più breve tempo possibile! Grazie!