geometra sardegna
geometra Pino Caddeo
Guide su YOUTUBE

Accedi al mio Canale Youtube

Troverai guide, esempi pratici su svariati argomenti che vengono affrontati su queste pagine!

energie rinnovabili
visure catastali online

SERVIZI UTILI PER IL CITTADINO
RICERCHE CATASTALI
REDAZIONE PRATICHE SUCCESSIONE

CONTATTA VISURNET.COM
via Kennedy, 1 - 08016 Borore (NU)
a breve apertura dello studio a Olbia (OT)
per contatti: 0785/86128 - 339/3600206 - email
La regione Sardegna recepisce la normativa nazionale sul condono edilizio. Di conseguenza il nostro studio tecnico di progettazione, si propone per l'espletamento di tutto l'iter burocratico che accompagna il condono edilizio in Sardegna. Lo studio tecnico redige le pratiche relativamente a tutti i comuni dell'isola. Da un primo sondaggio sembra che gli abusi nella Sardegna, siano circa 19.000, dei quali la maggior parte di piccola entità. Siamo esperti in questo campo e la nostra esperienza risulta consolidata, anche perché abbiamo svolto svariate pratiche relativamente all'ultimo condono edilizio in Sardegna. Se hai bisogno di predisporre qualsiasi pratica in merito puoi contattarci, anche solamente per richiedere informazioni a proposito o dei preventivi per il disbrigo delle pratiche di sanatoria. Puoi contattarci ai seguenti numeri telefonici: 0785/86128 - 339/3600206, o inviare un'email a: info@visurnet.com
SEZIONE: STUDIO TECNICO - ARGOMENTO: CONDONO EDILIZIO - PAGINA: ESEMPI PRATICI
HOME PAGE
CHI SIAMO
COSA OFFRIAMO

Link interessanti

il catasto?..roba da geometri
guadagna affittando il tetto
notizie interessanti
grazie di cuore!!
ti servono le visure catastali?
fabbricati mai dichiarati
sanzioni per le case fantasma (new)
diario di bordo

Servizi attivi
Tutto casa

materiali edili (ditte)
materiali edili (rivenditori)
imprese edili italiane
inserisci la tua azienda
annunci immobiliari
annunci immobiliari in Italia
guida all' acquisto della casa

Ancora casa

presentazione
condono edilizio
dia e super dia
normativa antisismica
distanze delle costruzioni
testo unico espropri
accertamento di conformità

Risparmio in casa

presentazione
Illuminazione
apparecchi elettrici
impianto riscaldamento
impianto condizionamento
acqua calda sanitaria

Portali immobiliari

cosa sono i portali
perchè utilizzarli
i maggiori portali
annunci immobiari sardegna

Condono 2004

presentazione servizio condono
cosa si può condonare
cosa prevede il servizio condono
i costi del servizio condono
richiedi informazioni
ultime novità
scadenza termini domande
affidamento incarico

SERVIZIO CONDONO EDILIZIO (solo regione Sardegna)


AVVERTENZA! quanto scritto è da ritenersi esclusivamente come primo orientamento. Chiunque avesse interesse a presentare pratica di condono dovrà chiedere notizie certe presso gli uffici competenti oppure può affidare il compito al nostro studio.

Per contattarci: 0785/86128 - 339/3600206 - info@visurnet.com

ESEMPI PRATICI

Con la nuova legge regionale si potranno sanare la maggior parte degli abusi (in Sardegna la stragrande maggioranza sono di modestissima e modesta entità).

Una delle ultime modifiche apportate dalla regione Sardegna con la finanziaria 2004 è quella in pratica di eliminare una delle due condizioni vincolanti, ossia quella relativa alla percentuale.

La prima legge regionale stabiliva infatti che il volume abusivo non poteva superare il 25% di quello esistente e contemporaneamente non poteva superare i 250 mc. Con la legge finanziaria 2004 la percentuale in pratica viene eliminata dal testo e pertanto l'unica condizione è che il volume abusivo non superi i 250 mc.

Proponendoci come studio di progettazione in grado di redigere tutte le pratiche necessarie per la presentazione della domanda di condono ci siamo documentati e di seguito proponiamo alcuni esempi.

Ricordandovi che il nostro studio redige le pratiche di condono su tutto il territorio regionale della Sardegna vi auguriamo una buona lettura.

Nel caso vogliate affidarci l'incarico per la predisposizione della domanda di condono edilizio i nostri recapitisono i seguenti:

- tel: 0785/86128 - 339/3600206

email: info@visurnet.com

ESEMPI (le tariffe possono variare da comune a comune)

1) CHIUSURA DI UN BALCONE

Innanzitutto va verificato se l'abuso è conforme o meno alle norme urbanistiche.

A titolo di oblazione si pagano 80 euro a mq. di superficie utile se l'abuso è conforme alle norme urbanistiche; in caso contrario 100 euro al mq.

Come anticipi per oneri concessori si pagheranno le seguenti cifre:

comuni fino a 10.000 abitanti € 38,00/mq
comuni da 100.001 a 100.000 abitanti € 55,00/mq
comuni da 100.001 a 300.000 abitanti € 71,00/mq

2) APERTURA DI NUOVA FINESTRA

In questo caso non sarà necessario presentare la domanda di condono. Se la finestra non è in contrasto con interessi pubblici (in questo caso si presuppone la chiusura della stessa) si chiede l'autorizzazione edilizia a sanatoria.

Se l'apertura non contrasta con le norme urbanistiche si pagherà una sanzione di tipo amministrativo che va da € 154,94 a € 516,46.

Se invece l'opera contrasta con le norme urbanistiche si pagherà una sanzione pari al doppio dell'aumento di valore venale dell'immobile. In ogni caso non potrà pagarsi meno di € 258,23

Se l'apertura è stata realizzata su un immobile vincolato (ad esempio della tutela del paesaggio o altro vincolo) si paga una sanzione minima che va da € 516,46 a € 10.329,14. In quest'ultimo caso è necessario il nulla osta dell'ente pubblico.

3) SOPPALCO ABUSIVO

L'abuso si configura come ristrutturazione edilizia. Si dovrà pagare a titolo di oblazione una cifra pari a 60 € a mq.

Come anticipi per oneri concessori si pagheranno le seguenti cifre:

comuni fino a 10.000 abitanti € 18,00/mq
comuni da 100.001 a 100.000 abitanti € 27,00/mq
comuni da 100.001 a 300.000 abitanti € 36,00/mq

4) SEMINTERRATO ADIBITO AD ABITAZIONE

Innanzitutto è da verificarsi se permane o meno l'asservimento all'abitazione principale, cioè bisogna stabilire se rimane collegato all'immobile originario. In questo caso si parlerà di ampliamento abusivo.

In questo caso il volume abusivo non dovrà essere maggiore del 25% di quello originario e nel contempo non dovrà superare i 250 mc totali.

Se l'abuso è sanabile si pagherà la sanzione di € 100 a mq.

Come anticipi per oneri concessori si pagheranno le seguenti cifre:

comuni fino a 10.000 abitanti € 38,00/mq
comuni da 100.001 a 100.000 abitanti € 55,00/mq
comuni da 100.001 a 300.000 abitanti € 71,00/mq

5) APPARTAMENTO AL POSTO DELLA TERRAZZA

Sarà necessario verificare che il nuovo appartamento sia o meno conforme alle norme urbanistiche.

Nel caso sia conforme alle norme urbanistiche si pagherà un'oblazione pari a 80 € al mq. in caso contrario 100 €

Come anticipi per oneri concessori si pagheranno le seguenti cifre:

comuni fino a 10.000 abitanti € 38,00/mq
comuni da 100.001 a 100.000 abitanti € 55,00/mq
comuni da 100.001 a 300.000 abitanti € 71,00/mq

6) NUOVA CASA IN ZONA URBANA

Come cosa principale ci sarà il vincolo di 300 mc. In secondo luogo dovrà verificarsi che l'immobile sia o meno conforme alle norme urbanistiche.

Nel primo caso l'oblazione sarà di 80 € al mq. di superficie utile nel secondo di 100 €

Come anticipi per oneri concessori si pagheranno le seguenti cifre:

comuni fino a 10.000 abitanti € 38,00/mq
comuni da 100.001 a 100.000 abitanti € 55,00/mq
comuni da 100.001 a 300.000 abitanti € 71,00/mq

7) NUOVA CASA IN ZONA AGRICOLA

Il caso è praticamente uguale a quello precedente.

8) GARAGE TRASFORMATO IN LOCALE COMMERCIALE

Il caso rientra nella tipologia di cambio di destinazione d'uso. Vanno fatte alcune distinzioni.

1) se il cambio di destinazione viene fatto senza eseguire delle opere si tratta di pura variazione di destinazione d'uso. Se la stessa rispetta sia le norme urbanistiche sia quelle igienico-sanitarie non è necessaria domanda di condono.

In questo caso è possibile sanare l'abuso ai sensi dell'art. 12 comma 3 della L.R. 23/85 (che prevede sanzioni per illegittima variazione di destinazione d'uso). Si verserà una sanzione determinato secondo tabelle stabilite dai comuni ed in ogni caso non inferiore a € 258,23.

2) Se la variazione d'uso è in contrasto con le norme urbanistiche o igienico-sanitarie ma è impossibile ripristinare la situazione originaria con intervento d'ufficio del comune si applicherà una sanzione pari al doppio dell'incremento del valore dell'immobile. Anche in questo caso si farà riferimento a tabelle in possesso ai comuni.

Anche in questo caso non va presentata domanda di condono.

3) Nel caso che l'abuso sia stato effettuato in aree assoggettate a vincoli di tutela ambientale e che non rispetti le norme urbanistiche si presenterà domanda di condono edilizio.

In caso di variazione di destinazione d'uso senza esecuzione di opere si pagherà una sanzione pari a 516 €.

Nel caso siano state realizzate anche delle opere si dovrà pagare una cifra di 100 € a mq.

Come anticipi per oneri concessori si pagheranno le seguenti cifre:

comuni fino a 10.000 abitanti € 18,00/mq
comuni da 100.001 a 100.000 abitanti € 27,00/mq
comuni da 100.001 a 300.000 abitanti € 36,00/mq

9) LOCALI COMMERCIALI/INDUSTRIALI

Gli abusi vanno distinti a seconda dei casi.

1) Nuove opere

Andrà verificato in primo luogo se l'abuso rispetta le varie norme urbanistiche. Se rispetta tali norme la sanzione sarà pari a 100 € al mq. di superficie utile. Nel caso che l'abuso non rispetti tali norme la cifra salira sino a 150 €

Come anticipi per oneri concessori si pagheranno le seguenti cifre:

comuni fino a 10.000 abitanti € 71,00/mq
comuni da 100.001 a 100.000 abitanti € 55,00/mq
comuni da 100.001 a 300.000 abitanti € 38,00/mq

2) Ristrutturazioni

Se le opere abusive si configurano come ristrutturazione la sanzione sarà di 80 € a mq.

Come anticipi per oneri concessori si pagheranno le seguenti cifre:

comuni fino a 10.000 abitanti € 36,00/mq
comuni da 100.001 a 100.000 abitanti € 27,00/mq
comuni da 100.001 a 300.000 abitanti € 18,00/mq

3) Restauro e risanamento conservativo

ABUSI EFFETTUATI IN ZONE CON VINCOLI DI TUTELA

All'interno di questa categoria andrà fatta un'altra distinzione, ovvero se l'abuso è stato fatto in zona classificata come storica o meno. Nel primo caso si pagherà una sanzione pari a 3.500 € nel secondo 1.700 €

ABUSI EFFETTUATI IN ZONE SENZA VINCOLI DI TUTELA

In questo caso si dovrà chiedere l'autorizzazione edilizia. Se l'opera rispetta le norme urbanistiche si pagherà una sanzione amministrativa compresa tra 154,94 e 516,46 €

Se invece non vengono rispettate le norme urbanistiche si pagherà una sanzione pari al doppio del valore venale dell'immobile e comunque non inferiore a 258,23 €

Infine se le opere sono state realizzate su un immobile vincolato si pagherà una sanzione oscillante tra i 516,46 e i 10.329,14 € Anche in questo caso sarà da chiedersi il nulla osta dell'amministrazione pubblica

Nel caso vogliate affidarci l'incarico per la predisposizione della domanda di condono edilizio i nostri recapitisono i seguenti:

- tel: 0785/86128 - 339/3600206

email: info@visurnet.com

Ultimo aggiornamento: Sabato Giugno 23, 2012 13:08

 

Aggiungici fra i tuoi amici

In Diretta con noi
Hai un dubbio? vuoi info gratuite sul servizio visure, successione o volture catastali? contattaci direttamente attraverso la live chat. Il servizio è gratuito! FAI CLICK SULL' IMMAGINE CHE VEDI SOTTO!

News letter
Essere aggiornati oggi è fondamentale! Se sei interessato ad uno o tutti gli argomenti sotto elencati iscriviti alla nostra news letter, selezionando gli argomenti di tuo interesse...grazie!

Email: *
Cognome: *
Nome: *
Scegli:

Forum online
Entra nel nostro nuovo forum se vuoi postare una domanda o partecipare alle discussioni

Arredare casa

la casa dei sogni
vivere la casa
la prima casa

la casa studio (spazi aperti)
la casa per famiglia
la casa per vacanze
la casa sottoutilizzata

Rinnovare casa

principi base per rinnovare la casa
decorare casa

 
L' ANGOLO DEGLI AFFITTI ESTIVI IN SARDEGNA

© 2002 - 2018 visurnet.com - Tutti i diritti riservati.
visitatori unici

geometri al tuo servizioInformazioni sul geometra Pino Caddeo

Gent. mo visitatore, permettimi di presentarmi. Mi chiamo Pino Caddeo e svolgo la libera professione del geometra. Sono nato in Germania a Wolfsburg (sede della famosa casa automobilistica tedesca Volkswagen) nel 1968, da genitori emigrati. Rientrati in Italia nel 1971 siamo stati tre anni a Cesano Boscone (MI), per poi trasferirci definitivamente in Sardegna nel 1973 nel comune di Borore (NU) dove tutt' ora risiedo. Terminate le scuole dell' obbligo nel 1983 mi sono iscritto all' istituto tecnico per geometri Sebastiano Satta di Macomer (NU), conseguendo il diploma nel 1989. Dopo circa tre anni di tirocinio nel 1992 ho conseguito l' abilitazione alla professione del geometra, ma solamente nel 1998 ho deciso di aprirmi uno studio tutto mio nel tentativo di trovare anche io la mia strada. E' una professione che non considero un lavoro ma piuttosto un piacere. Il mio campo lavorativo spazia dalla progettazione in genere, alle pratiche catastali (accatastamenti e frazionamenti). Mi occupo anche di rilievi topografici e di riconfinamenti. Da anni inoltre mi occupo di dichiarazioni di successione e relative volture catastali in tutta Italia. Sempre nel campo delle dichiarazioni di successioni e volture catastali collaboro in tutta Italia soprattutto con avvocati, periti e professionisti in genere che devono redigere questo genere di pratiche. Nel 1998 ho iniziato a creare le prime pagine internet per cercare di far conoscere la mia attività. In seguito nel 2002 ho creato il sito www.visurnet.com dove viene racchiusa tutta la mia attività. Dopo 12 anni di esperienza su internet posso dire di non essermi pentito di aver fatto quella scelta in quanto proprio grazie a internet ho potuto ampliare il mio campo lavorativo al di fuori della Sardegna. Attualmente il sito visurnet.com conta una media giornaliera di 3.500 ingressi unici al giorno. Al suo interno trovate oltre che i servizi offerti anche delle guide interessanti incentrate sul pianeta casa. Si parla di agevolazioni fiscali, quali quelle del 36% e del 65% rispettivamente sulle ristrutturazioni e risparmio energetico. Trovate anche delle guide che spiegano e vi aiutano a compilare una dichiarazione di successione e la relativa voltura catastale. Potete inoltre contattarmi gratuitamente nel caso abbiate dei dubbi o vogliate maggiori informazioni sui servizi offerti. Sul sito trovate anche delle sezioni tematiche informative che cercano per quanto possibile di aiutarvi ad avere le informazioni che cercate...vedi le sezioni dedicate all' imu, detrazione 36%, successioni e volture ecc. Trovi i link delle sezioni tematiche nella parte alta delle pagine.

Lo studio si trova a Borore (NU), nella meravigliosa Sardegna, in via Kennedy, 1 - cap. 08016
- p.iva.
01049200916 - C.F. CDDGPP68T02Z112I
- tel. 0785/86128 - 339/3600206
- mail: info@visurnet.com

 

cerchi un geometra? realizziamo siti internet