geometra sardegna
geometra Pino Caddeo
Guide su YOUTUBE

Accedi al mio Canale Youtube

Troverai guide, esempi pratici su svariati argomenti che vengono affrontati su queste pagine!

energie rinnovabili
visure catastali online

SERVIZI UTILI PER IL CITTADINO
LA GUIDA SULLA CASA
ACQUISTARE CASA CONSIGLI

CONTATTA VISURNET.COM
via Kennedy, 1 - 08016 Borore (NU)
a breve apertura dello studio a Olbia (OT)
per contatti: 0785/86128 - 345/4803572 - email
Anche per il 2007 ho pensato di inserire qualche argomento utile riguardante la casa ed in particolare la parte fiscale, ossia quelle imposte che andiamo a pagare al momento dell' acquisto di una casa. Naturalmente non si parlerà di sole imposte ma anche di agevolazioni che risultano sempre presenti nella nostra normativa dedicata alla casa. Vediamo in queste pagine anche qualche novità legate alle ultime leggi in materia entrate in vigore nel 2006 e 2007 (finanziaria).

SEZIONE: TUTTO PER LA CASA - ARGOMENTO: GUIDA ALL'ACQUISTO DELLA CASA

HOME PAGE
CHI SIAMO
COSA OFFRIAMO

Link interessanti

il catasto?..roba da geometri
guadagna affittando il tetto
notizie interessanti
grazie di cuore!!
ti servono le visure catastali?
fabbricati mai dichiarati
sanzioni per le case fantasma (new)
diario di bordo

Servizi attivi

assistenza alla compravendita

Scova casa

tutto sul servizio
vuoi comprare casa?
vuoi vendere casa?
consigli per chi vende
consigli per chi acquista

consigli per l'acquisto
garanzie per chi compra
perché comprare in Sardegna?

collabora con noi
servizi proposti
vantaggi

Per chi compra casa

presentazione

consigli per comprare casa
a chi possiamo rivolgerci
la casa da acquistare
modulistica agenzia immobiliare
acquisto della casa
agevolazioni fiscali per la casa
agevolazioni fiscali pertinenze
vendita della casa
credito d' imposta prima casa
acquisto immobile ristrutturato
normativa casa di riferimento
guida al mutuo
costi d' acquisto casa
valutometro casa
categorie catastali
consigli per comprare casa
regole per comprare casa
contratto di appalto per la casa

garanzie per chi compra casa

Cerca agenzia

cerca agenzia
inserisci il tuo sito

le migliori agenzie immobiliari
i migliori portali di annunci immobiliari
inserisci la tua agenzia immobiliare
cosa sono i portali immobiliari

schema incarico a vendere agenzia
revoca incarico agenzia immobiliare

Guida Casa

presentazione
guida alla vendita della casa

 


L' ACQUISTO DELLA CASA (aggiornata al 2008)

Quando andiamo ad acquistare una casa dobbiamo fare i conti con le varie imposte che la nostra normativa attualmente prevede. A seconda che si acquisti da un privato o da un costruttore le cose possono cambiare; vediamo di seguito come. Volevo precisare che in questa pagina si parlerà di acquisto di immobili in genere e non di prima casa. Chi volesse invece avere informazioni su tale argomento può visitare la pagina che ho appositamente predisposto dacendo clik sul link qui a fianco: agevolazioni fiscali

Possiamo avere 2 casi diversi a seconda di come si configura il venditore; vediamoli di seguito, li chiamero caso A e caso B.

CASO A

Quando il venditore è: un privato, un' impresa non costruttrice, un' impresa costruttrice che ha ultimato i lavori di costruzione o ristrutturazione da oltre 4 anni.

CASO B

Impresa costruttrice che ha ultimato i lavori di costruzione o ristrutturazione entro i 4 anni.

Quindi in pratica i casi sono simili; l' unica differenza sta nel fatto se si acquista da impresa che ha ultimato i lavori prima dei 4 anni o dopo. Di seguito analizziamo i due casi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CASO A (acquisto da privato, impresa non costruttrice, impresa costruttrice che ha ultimato i lavori di costruzione o ristrutturazione da oltre 4 anni).

Quando acquistiamo la nostra casa da un privato, o da una impresa non costruttrice o ancora impresa costruttrice che ha ultimato i lavori di costruzione o ristrutturazione da oltre 4 anni andremmo a pagare al momento della stipula dell' atto le seguenti imposte: imposta di registro, imposta ipotecaria e imposta catastale. L' imposta di registro sarà pari al 7%, l' imposta ipotecaria sarà del 2% e quella catastale del 1%.

Quindi riassumendo:

- imposta di registro: 7%
- imposta ipotecaria: 2%
- imposta .catastale: 1%

Alla fine dunque per quanto riguarda il caso A andremmo a pagare il 10% sul valore dichiarato nell' atto. Per valore si intende quello catastale (per info sul valore catastale vedi più sotto). Volevo precisare che le imposte si calcolano sul valore catastale solamente nel caso che l' immobile oggetto di acquisto sia un' abitazione (comprese pertinenze) e che la transazione avvenga trà soggetti privati. Per tutte le altre compravendite in cui una delle parti non e' un privato o che riguardano terreni, negozi o uffici, la base imponibile e' costituita dal prezzo pattuito e dichiarato nell'atto dalle parti e non dal valore catastale.

CASO B (impresa costruttrice che ha ultimato i lavori di costruzione o ristrutturazione entro i 4 anni).

Se acquistiamo la nostra casa da impresa costruttrice che ha costruito o ristrutturato l' immobile oggetto d' acquisto entro 4 anni dall' ultimazione dei lavori noi acquirenti non pagheremo le imposte come sopra, ma in misura fissa di 168 euro per ognuna con in più però l' iva al 10% applicata sul valore effettivamente pattuito trà le parti e non su quello catastale che notoriamente sappiamo essere molto più basso rispetto ai valori commerciali.

Aggiungo ancora che se l' immobile oggetto di compravendità è di tipologia lussuosa, l' iva passa dal 10% al 20%.

Dall' esamina dei due casi notiamo che a seconda del caso in cui ricadiamo le imposte si pagheranno, o sul valore catastale o sul valore pattuito o comunque dichiarato in atto. Abbiamo anche visto che le imposte possono essere calcolate sul valore catastale solamente quando si verifichino 2 condizioni simultanee e cioé: l' immobile oggetto di acquisto sia un' abitazione comprese pertinenze e la transazione deve avvenire tra privati (ossia non trà soggetti che abbiano interessi commerciali dalla vendita).

Questo di fatto si traduce in un' agevolazione in quanto sappiamo che il valore catastale è notoriamente molto basso rispetto ai valori commerciali. Per poter usufruire di tale agevolazione è necessario però indicare nell' atto notarile anche il prezzo pattuito realmente trà le parti. Se nell' atto non viene inserito tale dato o si dichiara una cifra fasulla rispetto a quella realmente concordata si rischiano delle sanzioni.

Le sanzioni sono le seguenti:

- calcolo di tutte le imposte sul valore reale pattuito
- sanzione dal 36% al 100% delle minori imposte versate.

Il nuovo regime di tassazione delle compravendite immobiliari prevede, quindi:

- una deroga al principio generale in base al quale la base imponibile per l'applicazione delle imposte di registro, ipotecaria e catastale e' data dal valore dell'immobile dichiarato nell'atto;

- una riduzione del 30% dell'onorario del notaio che, come e' noto, viene calcolato sul valore dell'immobile indicato nell'atto

ALCUNI CHIARIMENTI SULLA BASE IMPONIBILE

Quando la vendita dell' immobile è soggetta a IVa la base imponibile risulta dunque essere il prezzo realmente pattuito trà le parti e non il valore catastale. Se però l' acquirente per comprare ha contratto un mutuo, la base imponibile non può essere inferiore al mutuo stesso.

LA NUOVA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

In base alla nuova normativa vigente l' atto notarile va integrato con una dichiarazione sostitutiva di atto notorio nella quale si dovrà dichiarare:

- le modalita' di pagamento (assegno, bonifico, ecc.);
- se per l'operazione si e' ricorso ad un mediatore immobiliare e, in caso affermativo, la partita Iva o il codice fiscale dell'agente immobiliare;
- le spese sostenute per tale attivita', con le modalita' di pagamento.

La non osservanza della giusta procedura può comportare gravi sanzioni sia penali che amministrative. In sostanza, l'ufficio applichera' le imposte sul valore di mercato dell'immobile, anche se le parti avevano richiesto la tassazione sulla base del valore catastale. E' prevista, inoltre, una sanzione amministrativa da 500 a 10.000 euro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DICHIARAZIONI FONDAMENTALI DA INSERIRE NELL' ATTO DI COMPRAVENDITA

Prima di continuare vorrei precisare quali sono le dichiarazioni e i dati da inserire fondamentalmente nell' atto di compravendita. Di seguito faccio un piccolo elenco:

- effettivo importo pattuito trà le parti
- indicare la modalità di pagamento (bonifico, assegno ecc.)
- se c'è l' intervento di un mediatore indicare partita iva o codice fiscale
- cifra versata al mediatore

AGEVOLAZIONI PER LE COMMISSIONI IMMOBILIARI

Dal 1° Ggennaio 2007, si può detrarre dall'Irpef il 19% degli oneri corrisposti ai soggetti di intermediazione immobiliare per l' acquisto dell' unita' immobiliare da adibire ad abitazione principale.

Si può usufruire della detrazione irpef per un importo non superiore ai 1.000 euro. La detrazione si può applicare per un solo anno d' imposta. Nel caso di vendita di più comproprietari ognuno potrà detrarre la parte spettante per la sua quota e dunque il limite complessivo sarà sempre di 1.000 euro.

DETERMINAZIONE DEL VALORE CATASTALE DA INSERIRE NELL' ATTO NOTARILE

Il valore catastale si determina moltiplicando la rendita catastale (sempre rivalutata del 5%) per determinati coefficienti che variano a seconda della cataegoria catastale in cui ricade l' immobile. Di seguito riporto i vari coefficienti:

- 110 per la prima casa
- 120 per i fabbricati appartenenti ai gruppi catastali A, B, C (escluse le categorie A/10 e C/1);
- per i fabbricati delle categorie A/10 (uffici e studi privati) e D;
- per i fabbricati delle categorie C/1 (negozi e botteghe) ed E

Il decreto legge n. 262 del 2006 ha previsto che il coefficiente moltiplicatore da applicare alle rendite catastali dei fabbricati classificati nel gruppo catastale B deve essere rivalutato nella misura del 40%.

IMMOBILI NON CENSITI IN CATASTO

Nel caso che la transazione immobiliare riguardi un immobile privo di rendita catastale si può utilizzare quella presunta per determinare il valore catastale.

In questo caso e' necessario manifestare espressamente nell'atto l'intenzione di avvalersi delle disposizioni previste dall'art. 12 del D.L. n. 70 del 1988 convertito dalla legge n. 154 del 1988. La rendita catastale attribuita verra' notificata dall'ufficio dell'Agenzia del Territorio al contribuente.

Nel caso in cui il valore determinato sulla base della rendita attribuita sia superiore a quello dichiarato in atto, il contribuente dovra' pagare l'imposta dovuta e i relativi interessi, a partire dalla registrazione dell'atto.

Se la pagina ti è piaciuta ed è risultata di tuo gradimento ti chiederei un piccolo favore, ossia fare click sul pulsante +1 di google che vedi più sotto. Inoltre se lo ritieni opportuno puoi inserire un link a questa pagina sulla tua bacheca facebook....grazie!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

newsAggiungi un tuo commento...grazie!

Vuoi dire anche tu la tua? Vuoi lasciarci un commento su questa pagina? Ora puoi farlo. Lascia il tuo commento più sotto...grazie!

 

Ultimo aggiornamento: Sabato Marzo 17, 2018 14:06

Aggiungici fra i tuoi amici

In Diretta con noi
Hai un dubbio? vuoi info gratuite sul servizio visure, successione o volture catastali? contattaci direttamente attraverso la live chat. Il servizio è gratuito! FAI CLICK SULL' IMMAGINE CHE VEDI SOTTO!

News letter
Essere aggiornati oggi è fondamentale! Se sei interessato ad uno o tutti gli argomenti sotto elencati iscriviti alla nostra news letter, selezionando gli argomenti di tuo interesse...grazie!

Email: *
Cognome: *
Nome: *
Scegli:

Forum online
Entra nel nostro nuovo forum se vuoi postare una domanda o partecipare alle discussioni

Annunci in vetrina

fabbricati in vendita

casa da ristrutturare (Borore)

villa in vendita a campanedda (ss)
villa in vendita a Posada (nu)
villa in vendita a palmadula (ss)
case in vendita a valledoria (ss)
terreno in vendita a palmadula (ss)
vendesi lottizzazione con progetto (or)
house in Sardinia

villette stintino
villette a schiera sardegna
villette alghero
ville valledoria
ville in sardegna
ville calangianus
ville arbatax
ville alghero

Fabbricati e terreni a Monti (SS)


 
L' ANGOLO DEGLI AFFITTI ESTIVI IN SARDEGNA

© 2002 - 2018 visurnet.com - Tutti i diritti riservati.
visitatori unici

geometri al tuo servizioInformazioni sul geometra Pino Caddeo

Gent. mo visitatore, permettimi di presentarmi. Mi chiamo Pino Caddeo e svolgo la libera professione del geometra. Sono nato in Germania a Wolfsburg (sede della famosa casa automobilistica tedesca Volkswagen) nel 1968, da genitori emigrati. Rientrati in Italia nel 1971 siamo stati tre anni a Cesano Boscone (MI), per poi trasferirci definitivamente in Sardegna nel 1973 nel comune di Borore (NU) dove tutt' ora risiedo. Terminate le scuole dell' obbligo nel 1983 mi sono iscritto all' istituto tecnico per geometri Sebastiano Satta di Macomer (NU), conseguendo il diploma nel 1989. Dopo circa tre anni di tirocinio nel 1992 ho conseguito l' abilitazione alla professione del geometra, ma solamente nel 1998 ho deciso di aprirmi uno studio tutto mio nel tentativo di trovare anche io la mia strada. E' una professione che non considero un lavoro ma piuttosto un piacere. Il mio campo lavorativo spazia dalla progettazione in genere, alle pratiche catastali (accatastamenti e frazionamenti). Mi occupo anche di rilievi topografici e di riconfinamenti. Da anni inoltre mi occupo di dichiarazioni di successione e relative volture catastali in tutta Italia. Sempre nel campo delle dichiarazioni di successioni e volture catastali collaboro in tutta Italia soprattutto con avvocati, periti e professionisti in genere che devono redigere questo genere di pratiche. Nel 1998 ho iniziato a creare le prime pagine internet per cercare di far conoscere la mia attività. In seguito nel 2002 ho creato il sito www.visurnet.com dove viene racchiusa tutta la mia attività. Dopo 12 anni di esperienza su internet posso dire di non essermi pentito di aver fatto quella scelta in quanto proprio grazie a internet ho potuto ampliare il mio campo lavorativo al di fuori della Sardegna. Attualmente il sito visurnet.com conta una media giornaliera di 3.500 ingressi unici al giorno. Al suo interno trovate oltre che i servizi offerti anche delle guide interessanti incentrate sul pianeta casa. Si parla di agevolazioni fiscali, quali quelle del 36% e del 65% rispettivamente sulle ristrutturazioni e risparmio energetico. Trovate anche delle guide che spiegano e vi aiutano a compilare una dichiarazione di successione e la relativa voltura catastale. Potete inoltre contattarmi gratuitamente nel caso abbiate dei dubbi o vogliate maggiori informazioni sui servizi offerti. Sul sito trovate anche delle sezioni tematiche informative che cercano per quanto possibile di aiutarvi ad avere le informazioni che cercate...vedi le sezioni dedicate all' imu, detrazione 36%, successioni e volture ecc. Trovi i link delle sezioni tematiche nella parte alta delle pagine.

Lo studio si trova a Borore (NU), nella meravigliosa Sardegna, in via Kennedy, 1 - cap. 08016
- p.iva.
01049200916 - C.F. CDDGPP68T02Z112I
- tel. 0785/86128 - 339/3600206
- mail: info@visurnet.com

 

cerchi un geometra? realizziamo siti internet